Per cosa è l'Hard Disk?

L' unità disco fisso è e funge da dispositivo hardware di memoria non volatile che memorizza in modo permanente i dati in un computer. Un disco rigido è costituito da uno o più piatti in cui i dati sono scritti con una testina magnetica, il tutto all'interno di un involucro sigillato.

I dischi rigidi interni risiedono in un vano unità e sono collegati alla scheda madre tramite un cavo ATA, SCSI o SATA, che sono alimentati da una connessione alla sorgente.

Il disco fisso desktop è costituito dai seguenti componenti: l'attuatore principale, il braccio attuatore di lettura / scrittura, la testina di lettura / scrittura, il mandrino e la piastra.

Sul retro di un disco rigido c'è una scheda di circuito chiamata controller del disco o scheda di interfaccia e questo è ciò che consente al disco rigido di comunicare con il computer.

Un disco rigido interno è collegato al computer tramite un cavo dati (IDE o SATA) che si collega alla scheda madre e un cavo di alimentazione che si collega all'alimentazione.

Cosa viene memorizzato su un disco rigido?

Un disco rigido può essere utilizzato per memorizzare qualsiasi dato, inclusi immagini, musica, video, documenti di testo e qualsiasi file creato o scaricato.

Inoltre, i dischi rigidi memorizzano i file per il sistema operativo e i programmi software eseguiti sul computer.

Dov'è il disco rigido in un computer?

Tutti i dischi rigidi del computer principale si trovano all'interno del case del computer e sono collegati alla scheda madre del computer tramite un cavo ATA, SCSI o SATA, che sono alimentati da una connessione all'alimentatore.

Quali sono le dimensioni dei dischi rigidi?

Il disco rigido è solitamente in grado di memorizzare più dati rispetto a qualsiasi altra unità, ma le sue dimensioni possono variare a seconda del tipo di unità e della sua età.

I dischi rigidi più vecchi avevano una dimensione di archiviazione di diverse centinaia di megabyte (MB) a diversi gigabyte (GB).

I dischi rigidi più recenti hanno una dimensione di archiviazione di diverse centinaia di gigabyte a diversi terabyte (TB). Ogni anno, una tecnologia nuova e migliorata consente di aumentare le dimensioni di archiviazione del disco rigido.

Come leggi e memorizzi i dati su un disco rigido?

I dati inviati e letti dall'hard disk sono interpretati dal controller del disco, che indica all'hard disk cosa fare e come spostare i componenti nell'unità.

Quando il sistema operativo deve leggere o scrivere informazioni, esamina la tabella di allocazione file (FAT) del disco rigido per determinare la posizione del file e le aree di scrittura disponibili.

Una volta che sono stati determinati, il controller del disco istruisce l'attuatore a spostare il braccio di lettura / scrittura e allineare la testina di lettura / scrittura. Poiché i file sono solitamente sparsi sul piatto, la testa deve spostarsi in posizioni diverse per accedere a tutte le informazioni.

Tutte le informazioni memorizzate in un disco rigido tradizionale vengono eseguite in modo magnetico. Dopo aver completato i passaggi sopra, il computer legge le polarità magnetiche sulla piastra. Un lato della polarità magnetica è 0 e l'altro lato è 1.

Leggendo questo come dati binari, il computer può capire quali sono i dati. Affinché il computer possa scrivere informazioni sulla piastra, la testina di lettura / scrittura allinea le polarità magnetiche, scrivendo lo 0 e 1 che possono essere letti in seguito.

Hard disk esterni e interni

Sebbene la maggior parte delle unità disco rigido sia interna, esistono anche dispositivi indipendenti denominati dischi rigidi esterni, che possono eseguire il backup dei dati nei computer ed espandere lo spazio disponibile.

Le unità esterne sono solitamente memorizzate in un contenitore che aiuta a proteggere l'unità e le consente di interagire con il computer, solitamente tramite USB o eSATA.

I dischi rigidi esterni sono disponibili in molte forme e dimensioni. Alcuni sono grandi, le dimensioni di un libro, mentre altri hanno le dimensioni di un cellulare. I dischi rigidi esterni possono essere molto utili, poiché di solito offrono più spazio di un'unità fissa e sono portatili.

L'utente può installare un disco rigido portatile di qualsiasi capacità di archiviazione nel cabinet e collegarlo tramite una porta USB al computer.

Storia del disco rigido

Il primo disco rigido è stato introdotto sul mercato da IBM il 13 settembre 1956. Il disco rigido è stato utilizzato per la prima volta nel sistema RAMAC 305, con una capacità di archiviazione di 5 MB e un costo di circa $ 50.000 ($ 10.000 per megabyte). Il disco rigido era incorporato nel computer e non era rimovibile.

Nel 1963, IBM ha sviluppato il primo disco rigido rimovibile, con una capacità di memorizzazione di 2, 6 MB.

Il primo disco rigido con una capacità di archiviazione di un gigabyte è stato sviluppato anche da IBM nel 1980. Il costo era di $ 40.000.

L'anno 1983 segnò l'introduzione del primo disco rigido da 3, 5 pollici, sviluppato da Rodime. Aveva una capacità di memoria di 10 MB.

Seagate è stata la prima azienda a introdurre un disco rigido da 7200 RPM nel 1992. Seagate ha anche introdotto il primo disco rigido da 10.000 RPM nel 1996 e il primo disco rigido da 15.000 RPM nel 2000.

La prima unità a stato solido (SSD), come la conosciamo oggi, è stata sviluppata da SanDisk Corporation nel 1991, con una capacità di archiviazione di 20 MB. Queste unità non richiedono una batteria per mantenere i dati memorizzati nei chip di memoria, rendendoli un supporto di memorizzazione non volatile.