Le 5 zone archeologiche più rilevanti di Jalisco

Le zone archeologiche più importanti di Jalisco sono quelle di Guachimontones, Ixtépete e El Grillo. L'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia ha registrato oltre 1500 siti archeologici nella zona.

Jalisco è il terzo stato più popolato di quelli che formano gli Stati Uniti messicani. La sua capitale è Guadalajara e ha resti umani che risalgono a 15.000 anni fa.

Il primo accordo amministrativo è nel 618 d. C., quando i Toltechi trovarono il regno di Jalisco.

L'importanza commerciale e storica di Jalisco spiega la ricchezza di resti archeologici trovati nello stato. Oltre ai Toltechi, c'erano anche tecuex, coca o huachichiles.

Potresti anche essere interessato alle tradizioni e ai costumi di Jalisco o alle sue leggende popolari.

Le 5 zone archeologiche principali di Jalisco

1- Sito archeologico di Guachimontones

Il nome di questo sito archeologico deriva dai cerchi concentrici che circondano le sue caratteristiche piramidi circolari.

Questi sono chiamati guachimontones e hanno anche un patio circolare. Ci sono anche due serie di palle, tombe e quadrati.

Questo insediamento fu costruito da una società nota come Tradición Teuchitlán, che abitò l'area tra il 350 aC. C. e 350 d. C.

Situato a 70 chilometri da Guadalajara, il sito fu scoperto negli anni '60 dall'archeologo Phil Weigand, sebbene i lavori di recupero e restauro iniziarono alla fine degli anni '90.

2- L'Ixtépete

L'Ixtépete è considerato uno dei siti più importanti nel Messico occidentale.

Sebbene non si sappia con certezza chi fossero gli autori, i resti più notevoli sembrano provenire dalla tradizione Grillo, che abitava l'area tra il 450 e il 900 d.C. C.

L'area che è stata portata alla luce misura 13 ettari, anche se gli esperti ritengono che l'insediamento fosse molto più grande e il lavoro continua a fornire nuove scoperte.

La struttura piramidale considerata la più prominente del sito ha una forma simile alla Piramide del Sole.

Tra questa struttura e altri edifici formano un sindaco di Templo. Questi edifici sono almeno sette, sovrapposti con una differenza di 52 anni tra ciascuno.

3- Il cricket

Questo deposito si trova all'interno dell'area metropolitana della capitale, nel comune di Zapopan.

Il suo nome curioso deriva dall'essere nel terreno di un vecchio ranch che aveva quel nome: El Grillo Ranch.

La struttura dei resti suggerisce che si trattava di un cimitero, datato da esperti come appartenenti al periodo tardo classico, tra il 500 e il 700 d.C. C.

Fino a questo punto sono stati trovati sette tumuli, ciascuno con un'altezza di 7 metri, con varie strutture in pietra e mattoni. Sono comparse anche diverse tombe di scatola rettangolare.

4- Sito archeologico Teocaltitán

Situato nella comunità Teocaltitán, questo sito archeologico con lo stesso nome si trova cronologicamente nella cosiddetta Tradición Gallo, tra il 450 e il 900 d.C. C.

Il sito è costituito da diverse piattaforme, alcune rettangolari e altre elevate. Sono stati trovati anche un gioco con la palla e una piramide che faceva parte del tempio principale.

Nel 2017, la terra scavata raggiunge solo il 10% del totale. Si stima che nella zona si possano trovare fino a 23 edifici.

Dopo anni di lavoro, i visitatori interessati possono ora accedere al sito, anche se il lavoro archeologico continua.

5- Sito archeologico di Ocomo Palace

Sebbene sia stato scoperto negli anni '60 dall'archeologo Phil Weigand, nel 2008 sono iniziati i lavori su questo sito.

A quel tempo furono trovate circa 40 strutture diverse, ciascuna con la propria funzione.

Gli esperti hanno datato questo sito all'interno della tradizione Grillo, tra il 450 e il 900 d. C. Si trova nella comunità di Oconahua e la sua struttura più notevole è un cortile monumentale, largo 130 metri e alto 8 metri.