10 alimenti cancerogeni che mangi ogni giorno

Ci sono cibi cancerogeni che, nonostante i loro effetti nocivi sulla salute, vengono consumati quotidianamente, come bibite zuccherate, panifici industriali, carne, salumi, latte e altri che menzionerò di seguito.

In una società come la nostra, dove i ritmi stanno diventando più veloci, è molto allettante scegliere un tipo di cibo precotto, veloce e lavorato.

Tuttavia, in questa stessa società, ci sono sempre più informazioni sull'impatto di ciò che ingeriamo quotidianamente nello sviluppo di molte malattie, incluso lo sviluppo di tumori.

Ogni volta che sappiamo di più su quali sono gli alimenti che ci aiutano a prevenirlo e condurre una vita sana, e anche quelli che, al contrario, sono più dannosi e che a lungo termine, possono creare nel nostro organismo le condizioni appropriate per lo sviluppo di vari tipi di cancro.

In che modo ciò che mangiamo interagisce con il nostro organismo aumentando o diminuendo questo livello di rischio?

Grazie agli studi del World Cancer Research Fund (WCRF), sono stati identificati alcuni dei principali meccanismi che regolano il rapporto tra cibo e malattia.

Conoscere sia i cibi che proteggono noi che quelli che ci mettono a rischio, è il primo passo per poter scegliere una dieta sana ed equilibrata.

Paracelso, medico e alchimista del XVI secolo, disse una frase che può servire da guida:

Ciò significa che è l'uso quotidiano e costante di alcuni alimenti che aumentano il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro, non un uso sporadico.

È sempre meglio evitare il consumo quando possibile, per dare spazio a un cibo il più equilibrato e naturale possibile.

10 alimenti pericolosamente cancerogeni

Oggi voglio prestare attenzione a 10 cibi che sono considerati dannosi per la nostra salute a causa del loro potere cancerogeno.

1- Succhi di frutta industriali e bevande analcoliche

Le bevande commerciali, le bibite gassate e non gasate, anche i succhi di frutta che di solito vengono dati ai bambini per il tè, sono cibo molto cattivo per la nostra salute se assunti giornalmente.

Perché? Perché contengono una quantità molto elevata di zucchero.

Si noti che una lattina di cola ha 27 grammi di zucchero, che equivale a nove cucchiai pieni.

Perché è male bere così tanto zucchero? Cosa succede nel nostro corpo?

Quando beviamo una coca cola, ad esempio, i nostri livelli di zucchero nel sangue aumentano improvvisamente. Questo fa scattare la produzione, dal nostro pancreas, di insulina, un ormone che svolge un ruolo importante nella relazione tra cibo e cancro.

Quando produciamo troppa insulina, allo stesso tempo, c'è un'alta produzione nelle donne di testosterone, un ormone sessuale maschile.

Favorisce anche la produzione di un fattore di crescita, chiamato IGF-I, che funziona come se fosse un vero fertilizzante per le cellule tumorali.

Alcuni tumori maligni, come il cancro al seno, sono molto sensibili all'azione combinata di questi due fattori: ormoni sessuali e fattori di crescita.

Imparare a usare poco zucchero è la prima abitudine che dovremmo incorporare nella nostra vita quotidiana come prima prevenzione contro i tumori.

Molte persone non sono consapevoli dell'effetto nocivo e hanno anche succhi di frutta, pensando innocentemente di poter sostituire una corretta fornitura di frutta fresca.

Errore! I succhi di frutta industriali, oltre ad avere un'alta dose di zucchero, contengono anche meno vitamine e antiossidanti rispetto ai veri frutti.

Oltre ad essere elaborati, vengono elaborati e modificati nella loro struttura originale, vengono aggiunti molti conservanti e perdono tutti i nutrienti necessari per mantenere un buono stato nutrizionale e di salute.

2- Panificio industriale

Mi riferisco a tutti i prodotti trasformati sia dolci (ciambelle, muffin, biscotti ...) che salati (cracker, patatine, biscotti ...).

I motivi per considerarli nemici della nostra salute risiede nel loro contenuto di:

- Farine raffinate

- grassi idrogenati

- conservanti

Tutti gli alimenti trasformati sono fatti con farina bianca, compreso il pane comune che di solito acquistiamo nella pasticceria.

La farina bianca è così perché ha attraversato un processo industriale chiamato raffinazione, in cui il cereale viene rimosso (in questo caso il grano) la parte esterna, che è quella che contiene fibre e micronutrienti (antiossidanti, vitamine, minerali ).

I micronutrienti hanno importanti funzioni: migliorano le difese immunitarie, riducono i processi infiammatori e proteggono le cellule dai radicali liberi.

Inoltre, la fibra contenuta nei cereali integrali favorisce il corretto funzionamento del sistema digestivo, proteggendoci dalle malattie cardiovascolari e dal cancro del colon. Alla fine di questo processo il cereale rimane solo con amido (zucchero) e proteine.

Il risultato di tutto ciò è che il cibo in questione perde quasi completamente il suo valore nutrizionale agendo sul nostro corpo come fattore scatenante durante il processo di insulina che ho menzionato sopra.

Tutti i prodotti industriali, sia dolci che salati, hanno anche in comune la presenza di molti grassi idrogenati o grassi trans. Come suggerisce il nome, i grassi si formano quando l'olio vegetale indurisce in un processo chiamato idrogenazione.

Questi tipi di grassi non esistono in natura e sono dannosi per la salute perché possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e possono anche abbassare i livelli di colesterolo buono (HDL). Inoltre alterano la permeabilità della fluidità e permeabilità delle membrane cellulari e favoriscono la formazione di radicali liberi.

Questi grassi si trovano nella maggior parte dei prodotti da forno commerciali (ciambelle fritte, tortine e biscotti), cibi lavorati e alcune margarine.

Molte pubblicità ci fanno credere che la margarina, per esempio, sia più leggera e più sana del burro, senza riferire l'alta presenza di grassi trans.

È importante leggere le etichette delle informazioni nutrizionali sul cibo, che ti aiuteranno a sapere quali tipi di grassi contengono e in che quantità.

Per finire non dobbiamo dimenticare l'alta presenza di conservanti che abbondano in tutti i tipi di alimenti trasformati e industriali.

Non tutti sono tossici e dannosi per la salute, tuttavia altri (acido benzoico e suoi sali noti come parabeni) se vengono assunti in grandi quantità.

3- Carne

Ogni volta che senti parlare di tossicità della carne, specialmente di rosso. Ma perché è meglio evitarlo? La risposta è molto semplice.

Innanzitutto, la carne che mangiamo oggi non è la stessa che è stata mangiata 50 anni fa. Con ciò intendo che la produzione industriale di carne promuove un sistema di allevamento degli animali (che poi mangeremo) malsano ed equilibrato.

La carne che riempie i nostri supermercati proviene da animali a cui sono stati somministrati ormoni e antibiotici e, quando li mangiamo, prendiamo anche queste sostanze.

La carne rossa, inoltre, è ricca di grassi saturi. Questi grassi aumentano il rischio di cancro perché fanno ingrassare e, in grandi quantità, ostacolano il corretto funzionamento dell'insulina.

Un altro fattore che rende pericolosa la carne è il modo in cui lo cuciniamo, il che si rivela decisivo. La carne viene solitamente cotta utilizzando alte temperature (forno, barbecue, piastra, bollito), che provocano la formazione di sostanze pericolose come le ammine eterocicliche, che sono considerate molto cancerogene e correlate al cancro dell'intestino e del seno.

D'altro canto, i fumi generati dalla caduta di goccioline di grasso rilasciano composti altamente volatili cancerogeni (idrocarburi aromatici) come il benzopirene, alimenti impregnanti.

La combinazione di calore, fumo e carne produce anche diossine, un altro cancerogeno.

Queste sostanze si trovano anche nel pollo arrosto e pesce grigliato, che si accumula nella parte più superficiale. Per questo motivo è molto importante rimuovere sempre la pelle di pollo e pesce.

4- Chacinas

Hai già sentito diverse volte la notizia che la carne fredda (chorizo, salame, salsiccia, prosciutto ecc.) È altamente cancerogena.

La ragione sta nelle sostanze utilizzate per conservarle, essendo una delle sostanze cancerogene più potenti conosciute. Stiamo parlando di nitrati e nitriti.

I nitrati sono in genere abbastanza innocui, ma possono trasformarsi in niriti, sostanze che hanno la capacità di aderire all'emoglobina, rendendola incapace di trasportare l'ossigeno nel sangue.

I nitriti hanno anche la capacità di reagire con ammine, sostanze contenute nelle proteine, dando origine a sostanze altamente cancerogene chiamate nitrosammine.

5- Latte

Il latte è sempre stato associato all'idea di salute, crescita e benessere, essendo una realtà per un bambino nei primi mesi della sua vita.

Tuttavia, per un adulto, il latte non è così vantaggioso come pensiamo. Diversi studi hanno dimostrato che aumenta la produzione di fattore di crescita IGF-I, responsabile della proliferazione delle cellule tumorali.

Dobbiamo tenere a mente che l'essere umano è l'unico mammifero che continua a bere latte quando è un adulto.

Tuttavia, poiché la natura è molto saggia, la produzione dell'enzima lattasi, responsabile della digestione del lattosio (lo zucchero nel latte), diminuisce o scompare con l'età. Questo è il motivo per cui molti adulti hanno intolleranza al lattosio: semplicemente l'attività di questo enzima è molto ridotta.

Anche il latte, sebbene abbia un grande apporto di calcio, se viene consumato in eccesso promuove che il pH naturale del nostro organismo diventa più acido a causa del contributo delle proteine ​​animali.

Questo innesca un meccanismo che il nostro organismo attiva per il pH per tornare al suo valore normale. Come? Usando il calcio osseo come regolatore del pH, causando, a lungo termine, l'osteoporosi.

6- fritto

Durante il processo di frittura si forma una sostanza altamente tossica e cancerogena chiamata acrilamide, che conferisce al cibo il tipico aspetto dorato.

L'acrilammide si forma anche in altri tipi di cottura, come nel forno o sulla griglia.

Altre sostanze pericolose, che si formano quando friggiamo, sono aldeidi. Questi composti tossici appaiono in alcuni oli quando vengono riscaldati alla temperatura di frittura. Per questo motivo è molto importante non riscaldare nuovamente gli oli che abbiamo usato in precedenza, prestando molta attenzione a non generare fumo quando li riscaldiamo.

Infatti, le aldeidi sono presenti anche nei fumi degli oli ed è molto facile incorporare queste sostanze nel nostro corpo semplicemente inalando.

I risultati di molti studi rivelano che gli oli di girasole e di lino, in particolare il primo, sono quelli che generano più aldeidi tossiche e in meno tempo.

Al contrario, l'olio d'oliva, che ha una maggiore concentrazione di acidi monoinsaturi (come l'acido oleico), genera meno e più tardi questi composti dannosi.

7- cibi leggeri

Con questo intendo tutti i prodotti in cui appare la scritta "Light" o "Sugar free".

È molto facile cadere nella trappola che questi alimenti siano più sani di quelli con lo zucchero, da tutti i meccanismi che ho spiegato prima. Tuttavia, non è così.

Le bevande leggere, ad esempio, contengono sostanze chimiche come i dolcificanti artificiali (saccarina, aspartame) che hanno un impatto dannoso sulla nostra salute, perché possono causare alterazioni metaboliche che causano un aumento della glicemia (concentrazione di zucchero nel sangue).

Come ti ho detto all'inizio di questo articolo, un'alta concentrazione di zucchero nel sangue è associata all'improvvisa e massiccia produzione di insulina che, a sua volta, è collegata alla produzione di ormoni legati alla proliferazione delle cellule tumorali.

Una cattiva abitudine della società moderna in cui viviamo, è il consumo incontrollato di bevande leggere, con calorie "zero".

Studi recenti hanno correlato il consumo di cancro del colon, specialmente nelle persone obese.

8- Popcorn a microonde

Il popcorn non è un alimento rischioso. Tuttavia, quelli che vengono in sacchetti pronti per essere riscaldati nel forno a microonde, se sono pericolosi.

La borsa nel venire che quasi tutte le varietà di popcorn a microonde, è piena di acido perfluoroottanoico (PFOA).

Questa sostanza chimica è lo stesso materiale tossico che si trova nelle pentole e nelle padelle in teflon. Può rimanere nell'ambiente e nel corpo umano per lunghi periodi di tempo.

Numerosi esperimenti su animali da laboratorio hanno dimostrato che questa sostanza chimica, una volta riscaldata, è correlata alla sterilità, al cancro e ad altre malattie.

9- In scatola

Chi non compra cibo in lattina? È molto confortevole, pronto all'uso e si conserva nel tempo. Il problema di questo tipo di cibo può essere contaminato da molti composti chimici contenuti nelle pareti delle lattine.

Ad esempio, la maggior parte di coloro che conservano legumi (lenticchie, fagioli, ceci) hanno un rivestimento di una resina che contiene bisfenolo A, un agente cancerogeno.

È consigliabile scegliere cibi conservati in barattoli di vetro ed evitare l'acquisto di lattine.

10- Alcool

La molecola di base di tutte le bevande con alcol è l'etanolo, che è caratterizzato da un'elevata tossicità e cancerogenicità.

Quando beviamo un bicchiere, l'etanolo viene assorbito molto rapidamente dal nostro corpo: il 5% in bocca, il 15% nello stomaco e l'80% nell'intestino tenue.

Quando il consumo di due bicchieri al giorno è superato per gli uomini e uno per le donne, è stato dimostrato che il rischio di sviluppare il cancro aumenta, soprattutto nel sistema digestivo.

E quali altri cibi cancerogeni conosci?