John Snow: biografia, scoperte e contributi

John Snow era uno dei medici più importanti in Inghilterra agli inizi del diciannovesimo secolo. Nato a York nel 1813, i suoi studi sull'epidemiologia contribuirono a ridurre la mortalità causata da epidemie di malattie come il colera. È stato anche uno dei primi a studiare come applicare l'anestesia in modo più sicuro e affidabile.

Parte della sua fama, accompagnata dal titolo di signore, ottenne dopo aver anestetizzato la regina Vittoria nella nascita del suo ottavo bambino. Gli studi di Snow sul colera portarono a un cambiamento nel pensiero scientifico dell'epoca. Fino ad allora, i miasmi furono accusati della comparsa di casi massicci di questa malattia.

Il medico ha prodotto una mappa in cui i depositi di acqua contaminata da materiale fecale sono stati collegati ai luoghi in cui i focolai sono sorti. Il suo metodo, chiamato epidemiologico, è stato molto importante nel corso della storia per combattere le malattie contagiose.

biografia

John Snow nacque in una famiglia di umili lavoratori il 15 marzo 1813. Durante la sua infanzia visse in uno dei quartieri più poveri della sua città natale, York, in Inghilterra.

Era il più vecchio di nove fratelli e suo padre lavorava nei cantieri locali. A causa delle circostanze familiari, Snow ha dovuto iniziare a cercare un lavoro sin dalla più tenera età.

Formazione come apprendista

La giovane Snow ha fatto la sua scuola primaria a York fino all'età di 14 anni. A quell'età iniziò come apprendista presso un famoso chirurgo a Newcastle upon Tyne, William Hardcastle. Grazie a questo lavoro, Snow è stato in grado di cambiare la sua vita.

Per questo ha ricevuto l'aiuto di suo zio, che era molto vicino a Hardcastle. A sua volta, questo era il medico personale di George Stephenson, l'inventore delle macchine a vapore. Queste relazioni hanno reso molto più facile per lui continuare la sua formazione e lontano da York.

Londra

Durante quella prima volta, Snow venne anche a lavorare come chirurgo. Nel 1833 divenne per la prima volta un assistente, e fino al 1836 eseguì quel lavoro in diversi luoghi.

Alla fine del 1836 si recò a Londra per entrare nella Hunterian School of Medicine. Solo un anno dopo trovò lavoro all'ospedale di Westminster. L'anno seguente, il 2 maggio 1838, Snow riuscì ad essere ammesso al Royal College of Surgeons of England.

Ci sarebbero voluti ancora alcuni anni prima che potesse laurearsi all'Università di Londra, dal momento che non ottenne il titolo fino al 1844. Nel 50 entrò nel Royal College of Physicians, un'istituzione indipendente del College of Surgeons.

morte

John Snow ha sempre cercato di condurre una vita molto sana. Era vegetariano, astemio e beveva sempre acqua dopo averlo filtrato. A proposito di cibo scrisse un trattato non molto noto intitolato Sull'adulterazione del pane come causa di rachitismo .

Tuttavia, la morte lo ha sorpreso molto presto. Ha avuto un infarto mentre lavorava a casa quando aveva solo 45 anni, il 10 giugno 1858. Sei giorni dopo morì e fu sepolto nel cimitero di Brompton.

Oltre ad essere nominato Sir dalla regina Vittoria, Snow ha ricevuto numerosi premi. L'ultimo di questi era stato votato nel 2003 dai medici britannici come il più importante di tutti i tempi.

Scoperte e contributi

anestesia

Sebbene l'anestesia fosse già nota in precedenza, gli studi di John Snow rappresentarono un grande progresso nel suo utilizzo, specialmente nella sua sicurezza.

In questo modo, fu il primo a offrire un metodo per calcolare la quantità di etere e cloroformio che era necessario per il suo uso chirurgico.

Grazie alla loro ricerca, sono stati eliminati gli effetti collaterali fastidiosi e dolorosi che a volte hanno portato l'uso di queste sostanze.

Snow ha catturato le sue scoperte in un'opera pubblicata nel 1847 dal titolo Inalazione di vapori di etere e in un altro libro pubblicato postumo chiamato cloroformio e altri anestetici .

Il dottore ha ottenuto parte della sua fama grazie a questo argomento. La regina Vittoria si è rivolta ai suoi servizi alla nascita di due dei suoi figli e Snow ha personalmente somministrato l'anestesia.

epidemiologia

Ancor prima che diventasse famoso durante l'epidemia di colera, Snow era già molto critico nei confronti delle spiegazioni scientifiche fornite per spiegare la diffusione di alcune malattie.

La teoria dominante a quel tempo era che condizioni come il colera o la peste venivano trasmesse dai miasmi, una specie di aria nociva.

Ci sono voluti ancora alcuni anni prima che apparisse la teoria dei germi, quindi nessuno poteva sospettare la loro responsabilità nel contagio.

Anche se Snow non sapeva nulla dei germi, non credeva che le malattie si diffondessero respirando aria contaminata da miasmi.

Nel 1849 osò pubblicare un saggio incolpando l'acqua contaminata come colpevole delle epidemie di colera, ma non ebbe molta accettazione. Il secondo trattato sull'argomento è stato scritto dopo la sua partecipazione di spicco durante l'epidemia a Londra.

epidemia

A quel tempo, Londra era la città più popolata del mondo. Nel 1854 aveva più di 2, 5 milioni di abitanti e lo sporco era onnipresente. Non esisteva un sistema di smaltimento efficiente e il sistema fognario funzionava molto male.

Fu nell'agosto di quell'anno che una virulenta epidemia di colera scoppiò nel centro della città. La mortalità ha raggiunto tassi del 12, 8% in alcune aree.

Il più colpito era il quartiere di Soho, che non aveva nemmeno un sistema fognario. Le cronache affermano che un migliaio di vicini del vicinato morirono in brevissimo tempo.

L'ufficio di John Snow era molto vicino a Soho e persino il dottore conosceva molte delle vittime. Vivendo nella zona, conoscevo perfettamente i problemi con l'acqua che si beveva lì e che veniva estratta da una fonte pubblica situata a Broad Street.

Snow, convinto della teoria che aveva pubblicato, si proponeva di dimostrare che la fonte era responsabile dello scoppio.

Mappa del colera

La prima cosa che fece fu comprare una mappa che mostra la mappa stradale dell'area interessata. In seguito iniziò a visitare le case di ciascun defunto, unendosi ai luoghi con una linea nera.

Una volta completato il percorso, la mappa risultante mostrava perfettamente le aree in cui si era verificata la maggior parte dei casi e poteva stabilire un modello. Il risultato è stato che la maggior parte delle morti erano avvenute vicino alla fonte di Broad Street.

Per completare il suo studio, Snow intervistò i parenti di alcuni dei defunti che risiedevano lontano dalla fonte di cui sopra. La spiegazione confermò i suoi sospetti: tutti andavano per Broad Street ed era normale che bevessero da loro.

Con tutti questi dati, John Snow riuscì a convincere le autorità a chiudere la fonte, cosa che impediva alla malattia di continuare ad espandersi. Qualche tempo dopo è stato scoperto che la causa dell'epidemia era stata un pannolino di un bambino malato, che aveva contaminato l'intera fonte.

Nel 1855, quando passò un anno dall'epidemia, Snow presentò un rapporto completo al comitato ufficiale che indagava sull'epidemia. Secondo il suo studio, oltre il 70% dei decessi si è verificato all'interno dell'area in cui si trovava la fonte.

Cambiamento di paradigma

Scientificamente, gli studi presentati da John Snow furono l'origine dell'epidemiologia moderna; cioè, l'analisi dell'evoluzione di una malattia in una comunità umana per scoprire come si diffonde.

Nonostante ciò, la comunità medica non accettò volentieri le conclusioni di Snow e fu solo anni dopo, già alla fine degli anni '60, quando ottenne il riconoscimento.