Valutazione diagnostica: caratteristiche, strumenti

La valutazione diagnostica è uno strumento che serve ad analizzare la conoscenza precedente degli studenti in relazione a un argomento che inizierà a essere studiato. Conosciuto anche come valutazione iniziale, può essere applicato in qualsiasi tipo di contesto educativo, sebbene di solito sia usato principalmente all'interno degli insegnamenti regolamentati.

L'obiettivo di questo processo di valutazione è scoprire ciò che gli studenti conoscono in relazione all'apprendimento atteso che cercheranno di ottenere durante un corso o parte di esso. In questo modo, l'insegnante può modificare il suo approccio per enfatizzare maggiormente le parti del soggetto che gli studenti meno padroneggiano.

In generale, viene applicato all'inizio dell'anno scolastico e individualmente per ogni argomento che verrà sviluppato in classe. Tuttavia, può anche essere utilizzato all'inizio di un nuovo argomento o unità, o quando vengono introdotte modifiche all'interno di un argomento che ha già iniziato a essere studiato.

lineamenti

Successivamente vedremo alcune delle caratteristiche più importanti di questo tipo di sistema di valutazione.

È un sottotipo di valutazione formativa

Poiché il loro obiettivo principale è scoprire che cosa sanno esattamente gli studenti con l'obiettivo di modificare il processo di apprendimento, la valutazione diagnostica viene solitamente classificata come una versione dell'addestramento.

Pertanto, molti degli strumenti utilizzati per valutare la conoscenza iniziale degli studenti sono gli stessi utilizzati per correggere il sistema di insegnamento in base a ciò che gli studenti stanno imparando.

Tuttavia, poiché ha alcune delle sue caratteristiche, anche la valutazione diagnostica ha le sue procedure, che saranno studiate in seguito.

Non funziona per mettere una nota

L'obiettivo principale della valutazione diagnostica non è valutare il lavoro degli studenti con un punteggio numerico, né decidere se hanno le conoscenze necessarie per superare il corso.

Al contrario, la sua funzione è di servire da guida sia per l'insegnante che per gli studenti su quali parti del programma dovrebbero essere lavorate in modo più approfondito.

Anche questo tipo di processo valutativo può aiutare a individuare gli studenti con bisogni speciali.

Quindi, dopo aver condotto i test rilevanti, l'insegnante può scoprire che alcuni dei suoi studenti devono seguire un corso di supporto, o che altri devono essere a un livello più avanzato.

Aiuta a generare insegnamenti significativi

Tra le ultime ricerche relative all'educazione, una delle scoperte più importanti è quella dell'apprendimento significativo.

Sarebbe una teoria che prevede che gli studenti acquisiranno conoscenze in modo più efficace se la teoria potrebbe essere correlata alla propria vita, alle loro preoccupazioni e preoccupazioni.

Quando si esegue un processo di valutazione diagnostica prima di iniziare con il programma, gli insegnanti possono scoprire quali sono le conoscenze precedenti con cui gli studenti contano.

In questo modo, sarà in grado di mettere in relazione tutte le nuove idee che desidera trasmettere a quelle che i suoi apprendisti avevano precedentemente.

Quindi, la teoria prevede che gli studenti avranno meno problemi a memorizzare le nuove informazioni, poiché in ogni momento ciò che apprenderanno sarà costruito sulla base di tutte quelle conoscenze che già possedevano.

Esistono diversi tipi di conoscenza pregressa

Gli sviluppatori della teoria della valutazione diagnostica sostengono che ci sono almeno tre tipi di conoscenza che gli studenti possono avere prima di iniziare a studiare su un argomento specifico.

Il primo tipo avrebbe a che fare con quelle conoscenze e competenze precedenti che sono disorganizzate e che hanno una scarsa relazione con ciò che verrà studiato in un argomento specifico.

Ad esempio, sapere come fare domande dovrebbe fare in una certa misura con lo studio degli usi sociali del linguaggio, ma non sarebbe una conoscenza particolarmente rilevante per l'argomento.

Il secondo tipo di conoscenza preliminare ha molto più a che fare con l'argomento che deve essere appreso. Nello studio della matematica, ad esempio, sapere come eseguire un'equazione di secondo grado prima di andare in classe sarebbe molto utile per quegli studenti che devono iniziare a studiare l'algebra.

Infine, gli studenti potrebbero anche contare su idee, credenze e precedenti rappresentazioni mentali su alcuni aspetti del mondo che sono rilevanti per l'argomento da studiare.

Ad esempio, studiando gli effetti e il funzionamento della gravità, molti studenti credono erroneamente che gli oggetti che hanno una massa più grande cadano più velocemente di un oggetto meno pesante a causa di esso.

Il lavoro del formatore, quindi, è identificare tutte queste conoscenze e il modo in cui può influenzare il processo educativo che sta per iniziare.

Devono essere usati strumenti diversi

Poiché non si tratta di un normale processo di valutazione, poiché è necessario scoprire diversi tipi di conoscenza, l'insegnante deve essere in grado di utilizzare diversi tipi di tecniche e procedure per scoprire cosa sanno esattamente gli studenti prima di iniziare a insegnare il programma. .

Successivamente vedremo quali sono alcuni degli strumenti più utilizzati nel contesto della valutazione diagnostica.

strumenti

Per effettuare una buona valutazione diagnostica, è necessario combinare strumenti di diverse discipline.

Pertanto, per essere in grado di identificare le conoscenze iniziali che i loro studenti hanno prima di iniziare un programma, l'insegnante deve utilizzare sia strumenti quantitativi che qualitativi.

Strumenti quantitativi, come esami o incarichi scritti, permetteranno all'insegnante di scoprire rapidamente se lo studente è stato in precedenza in contatto con qualche tipo di formazione formale sull'argomento da studiare.

Al contrario, strumenti qualitativi come interviste o presentazioni di classe serviranno a identificare gli altri tipi di conoscenza pregressa che potrebbero essere rilevanti per lo studio di un argomento. Tuttavia, questi strumenti sono più costosi da usare, quindi sono meno diffusi in classe.

Nella nuova educazione del 21 ° secolo, gli insegnanti devono essere in grado di implementare sempre più l'uso dei due tipi di strumenti per effettuare la valutazione iniziale nel miglior modo possibile.