Gli 11 elementi paratestuali principali e le loro caratteristiche

Gli elementi paratestuali sono la serie di componenti discorsive legate a una produzione scritta, che accompagnano la sua strutturazione senza alterarne il contenuto originale e che mirano a presentare il perché e le diverse caratteristiche che possiede la produzione scritta.

Gli elementi paratestuali, chiamati anche paratesti, danno un'idea al destinatario lirico di ciò che verrà trovato in un'opera scritta, ma non ne definiscono completamente il contenuto. Il loro ruolo è informativo, cercano di catturare l'attenzione dei lettori sui testi.

Etimologicamente, il prefisso "para" all'interno della parola "paratestuale" significa "associato a", "collegato a", "accanto a", "accanto a" o "attorno al testo" in questione.

Inoltre, i paratex aggiungono precisione al processo di ricerca delle informazioni da parte dei ricevitori lirici. Questo è un aspetto fondamentale nella ricerca, in cui i lettori devono ridurre i tempi e ottenere elementi specifici con precisione, senza dover addentrarsi pienamente in un lavoro.

L'aggregato referenziale, organizzativo ed esplicativo che aggiunge i paratesti alle opere scritte è di grande valore. Dal punto pedagogico-andragogico, apre percorsi necessari allo studente, generando legami cognitivi -previous al vero incontro con il lavoro- che consentono una maggiore e più facile assimilazione della conoscenza.

classificazione

Se parliamo di ciò che percepiamo in un testo, possiamo parlare di due tipi di elementi paratestuali:

- Elementi iconici paratestuali, associati a fotografie, riquadri, diagrammi, illustrazioni, tra gli altri.

- Elementi paratestuali verbali, associati al titolo, alla dedica, al sommario, all'epigrafe, tra gli altri.

Ora, all'interno degli elementi verbali paratesti puoi vedere tre tipi di questi nei lavori:

- Elementi paratestuali di natura redazionale, appartenenti alla società responsabile della pubblicazione del lavoro e che risponde a aspetti legali, produzione e redazione.

- Paratextos dell'autore e come ha concepito i contenuti della sua creazione.

- Elementi paratestuali di terze parti, che sono i contributi aggiunti al lavoro da persone vicine all'autore. Puoi vedere questo tipo di paratesto nel prologo, nelle virgolette e nelle note.

Principali elementi paratestuali e loro caratteristiche

titolo

Si caratterizza principalmente per essere il primo elemento paratestuale con il quale il lettore viene raggiunto. A causa della sua esteriorità e visibilità è richiesto che sia il più esplicito e il più sorprendente possibile.

In opere letterarie come romanzi o racconti, questo elemento paratestuale è comunemente accompagnato da componenti di design grafico e tipografico che ne aumentano l'efficacia visiva e, quindi, la sua portata.

dedizione

Questo elemento paratestuale consente all'autore dell'opera di dare riconoscimento a quelle persone o istituzioni che hanno facilitato l'elaborazione del lavoro o sono immerse in esso. Si trova dopo il titolo.

È in stile e si consiglia di essere breve, e di solito appare allineato a destra. Ha un carattere puramente soggettivo per indicare lo spazio in cui l'autore offre il suo sforzo, il tempo investito e i risultati ottenuti a coloro che stimano.

epigrafe

Questo paratesto prese il boom dal sedicesimo secolo, prima che non fosse stato progettato per collocarlo nelle opere. È una breve frase che si riferisce al contenuto del testo in questione. Può appartenere a un autore riconosciuto o meno, e persino allo stesso scrittore.

Questo elemento è talvolta correlato individualmente agli altri elementi paratestuali, nella maniera di un "subparatext", per indicare ciò che verrà discusso o sarà trattato in quella parte. È un microelemento comunicativo.

sommario

Si caratterizza esprimendo in modo obiettivo e sintetico il soggetto che si occupa dell'opera in questione. Questo elemento paratestuale non accetta l'inclusione di critiche positive o negative; si concentra semplicemente sul rendere noto in modo accurato ciò che questa produzione scritta comprende.

Un altro particolare che identifica il riassunto è la sua estensione e disposizione. È normale che questo occupi una mezza pagina approssimativa e che la sua estensione sia preferibilmente un paragrafo, sebbene anche le suddivisioni siano accettate. Tuttavia, la brevità dovrebbe sempre prevalere.

Prolog

È l'elemento paratestuale che serve come introduzione al lavoro. Può essere scritto dall'autore o da qualcuno vicino al lavoro che ha avuto contatto con il suo contenuto e il suo processo di produzione, a cui è conferito l'onore di farlo.

È caratterizzato da toccanti problemi inerenti l'organizzazione del lavoro, i dettagli del suo sviluppo, le difficoltà che potrebbero coinvolgere e le prestazioni del suo autore. Versa anche sui contenuti e sul loro valore; È una lettera di copertura necessaria.

Il suo obiettivo principale è la persuasione, per attirare il lettore verso il lavoro prima ancora che affronti i primi capitoli. È normale che il responsabile della stesura del prologo, chiamato anche prefazione, gestisca un buon linguaggio discorsivo, piacevole e semplice per raggiungere un numero maggiore di recettori lirici.

Indice

Questo paratesto consente al lettore di mostrare separatamente ciascuna delle parti e sottosezioni che compongono un'opera. Ha un carattere puntuale, ti permette di specificare i contenuti e, inoltre, localizzare accuratamente il lettore di fronte all'opera.

La sua ampiezza e specificità sono soggette all'autore, dipende da quanto è profondo il suo scopo. Può essere localizzato dopo il prologo o alla fine del lavoro, secondo il gusto dell'autore.

Citazioni testuali

Questo elemento paratestuale svolge una funzione di rinforzo del discorso. Attraverso questa risorsa cerchiamo di dare affidabilità a una premessa basata su ricerche precedenti o proposte di altri autori.

Questo paratesto è molto comune e necessario in opere di carattere investigativo, non in generi come il romanzo, la storia o la poesia; tuttavia, il suo utilizzo in quest'ultimo non è escluso o catalogato.

La citazione, oltre a fornire veridicità al lavoro, riconosce il lavoro dei ricercatori o degli scrittori che in precedenza hanno parlato dell'argomento trattato dal testo.

note

Questo elemento paratestuale è una risorsa di rinforzo discorsivo al di fuori del testo che svolge una funzione simile a quella della citazione; tuttavia, è un po 'più diretto e specifico.

Normalmente viene usato nei testi investigativi per chiarire alcuni aspetti incompleti in alcuni paragrafi o termini che sono difficili da comprendere, sebbene siano presentati anche in altre opere letterarie come romanzi o saggi, senza distinzione.

Spiegano anche la ragione di certe citazioni o completano il riferimento ai libri in cui appaiono le informazioni di un autore nominato nell'opera.

Possono essere posizionati nella parte superiore o inferiore della pagina. In alcuni casi, molto stranamente, possono essere trovati sui bordi laterali.

bibliografia

Questo paratesto, molto tipico dei lavori investigativi, permette di mostrare ai lettori i testi che servivano da supporto per elaborare un'indagine, che sono elencati alfabeticamente con i nomi degli autori.

Questo elemento presenta dati quali: autore, data di preparazione, nome dell'opera, paese ed editore. L'ordine dei dati potrebbe avere varianti.

glossario

È un elemento paratestistico caratterizzato dall'offerta al lettore di una lista alfabeticamente ordinata dei termini che, essendo tecnici o appartenenti a certi dialetti di alcune aree, richiedono una spiegazione da comprendere.

allegati

Questo elemento paratestuale presenta una dualità essendo in grado di contenere iconici paratesti come fotografie o illustrazioni verbali e paratesti come documenti o sondaggi. Il suo scopo è rinforzare e dare la verità a quanto precede nel lavoro.

importanza

Gli elementi paratestuali sono una risorsa necessaria per la legittimazione delle opere scritte. Vengono a rappresentare il lettore che una finestra con la luce in una casa buia.

Sono un fan disposto a rinfrescare le preoccupazioni, sono un mezzo ideale per il messaggio codificato da uno scrittore per raggiungere il lettore in un modo più semplice.

Il ruolo guida che il paratesto compie nella lettura rompe le barriere che vengono comunemente presentate tra il lettore novizio ei testi e ci invita ad immergerci nelle opere. Questa è forse la più importante delle sue funzioni.