Stemma dello stato del Messico: storia e significato

Lo stemma dello stato del Messico è una delle due rappresentazioni simboliche dello stato messicano insieme all'inno ufficiale dello stato. Il suo status ufficiale è stato confermato dopo la promulgazione della legge dello scudo e dell'inno del paese. Lo stato del Messico si trova nel centro del paese e la sua capitale è la città di Toluca.

In questo stato si sviluppò l'antica civiltà di Teotihuacan. Lo stemma ufficiale dello stato fa riferimento a diversi motivi che rappresentano i valori della regione, radicati nei suoi principi storici. La legge che rese ufficiale l'uso di questo simbolo fu emanata nel 1941.

Poco più di mezzo secolo dopo, nel 1995, fu incorporato in una bandiera bianca; A sua volta, questo è stato emanato come la bandiera ufficiale dello stato del Messico. Presenta un motto e tre immagini che simboleggiano i valori della regione.

storia

Lo scudo dello stato del Messico ha le sue origini nell'era coloniale del paese. Quando il Regno di Spagna prese il controllo di gran parte del Sud America, stabilì il Vicereame della Nuova Spagna per delegare compiti governativi. Questo vicereame comprendeva l'intera regione che oggi costituisce il paese azteco.

Sebbene i colori ufficiali della regione fossero quelli dello stato spagnolo, per identificare questa regione era già stata utilizzata un'immagine caratteristica.

Infatti, dopo che gli spagnoli crearono l'intenzione del Messico, fu adottata l'immagine di un'aquila smembrata da un serpente. Questa immagine è ciò che oggi occupa lo stemma ufficiale del paese.

indipendenza

Dopo che il Messico si dichiarò una nazione indipendente e separato dal regno di Spagna, ogni stato federale dovette adottare uno scudo ufficiale con il quale poteva essere identificato.

Il primo scudo ufficiale che lo stato del Messico aveva era un'aquila con un serpente appollaiato su un nopal su alcune rocce, circondato da allori e querce. L'immagine era circondata da una figura circolare, con la scritta "Stato del Messico" nella sua parte inferiore.

Lo scudo fu emanato poco dopo la formazione dello stato, e fu attraverso il decreto 30 creato dal Congresso di un nuovo Messico indipendente. Entrato in vigore all'inizio di maggio dell'anno 1827.

Si presume che poco tempo dopo sia stata apportata la prima modifica allo scudo di stato. Tuttavia, non si dispone di una data esatta che può essere definita come quella corretta; è semplicemente noto che lo scudo è cambiato perché la nuova immagine è registrata dalle autorità statali.

Il secondo scudo dello stato presentava la stessa aquila, ma questa volta con le ali aperte. Ogni ramo del cactus in cui è posto ha il nome di un distretto dello stato.

In questo scudo l'aquila ha una sola gamba posta sopra il cactus ed è sul ramo che ha scritto la parola "Toluca", il nome della capitale dello stato.

Come era solito nella maggior parte degli scudi del tempo, il secondo scudo aveva un nastro che aveva scritto una frase che rappresentava lo stato.

Scudo aggiuntivo

Oltre ai primi due progetti precedenti, è noto che esisteva uno scudo aggiuntivo il cui uso non era così popolare come quello entrato in vigore nel 1833.

Lo scudo cambiò nell'anno 1890, ma era estremamente difficile da replicare nei documenti legali. Ciò ha causato che è stato criticato e il suo uso era limitato.

Lo scudo era così raro che ci sono pochi documenti sulla sua esistenza. L'uso dello scudo del 1833 rimase attivo fino all'adozione di un nuovo scudo ufficiale nel 1941.

Questo scudo del 1941 è molto simile a quello attuale e, di fatto, è la sua versione originale; dopo l'entrata in vigore sono state apportate solo alcune modifiche minori all'immagine.

Decreto del 1941 e modifiche nel 1977

La ragione per cui lo scudo cambiò di nuovo fu a causa di una gara tenuta dal governatore dello stato del Messico nel 1940.

In questo concorso tutti i partecipanti sono stati invitati a elaborare un nuovo motivo per farlo diventare il nuovo scudo dello stato. Un insegnante locale ha sviluppato un progetto che è stato considerato il vincitore, e questo è stato inviato al Congresso.

Lo scudo che vinse il concorso consisteva principalmente in tre scatole con motivi rappresentativi dello stato. Il progetto, sebbene fosse di base e avesse bisogno di alcune modifiche, è stato approvato dal potere legislativo.

Il Congresso del Messico valutò il cambio di scudo a quello proposto dal professore, e la legge che annunciava il cambiamento fu ufficializzata nel 1941.

Lo scudo ha avuto una serie di modifiche che sono state fatte nel 1977. Sebbene lo scudo sia ancora abbastanza simile a quello che era dopo la sua creazione, i cambiamenti erano piccoli ma con un alto valore significativo.

senso

Lo scudo ha un totale di 18 api rappresentate in cima alle tre immagini principali. Queste api rappresentano tutti i distretti giudiziari che lo stato del Messico ha. Nella parte centrale superiore è lo stemma degli Stati Uniti messicani, che non era presente nella sua versione originale.

Nella prima casella in alto, situata sul lato sinistro dello scudo, è rappresentato un abitante tradizionale di Toluca, il principale vulcano della regione e la famosa Piramide del Sole, che si trova nell'antica città di Teotihuacán.

Proprio sul lato destro di questa prima immagine rappresenta la libertà, esemplificata nello scudo con il simbolismo della battaglia di Monte de las Cruces.

Nella parte inferiore di questi due disegni sono rappresentati il ​​lavoro e la cultura del Messico. Tutti gli strumenti rappresentati in questa caserma dimostrano il lavoro degli abitanti dello stato.

Intorno alla caserma sono le parole più rappresentative della cultura messicana: lavoro, libertà e cultura. Oltre a queste parole, e secondo la legge dello Stato, il nome della regione può essere posto sotto lo scudo: Stato del Messico.